Confedilizia Martesana.png

Bonus Fiscali Edilizia

La Confedilizia Martesana ha predisposto un apposito sportello Bonus Fiscali Edilizia con l’obiettivo di sostenere i proprietari, gli amministratori condominiali e i professionisti durante tutte le fasi dei lavori, per una corretta applicazione degli incentivi fiscali legati al mondo delle ristrutturazioni edilizie.

 

Lo sportello Bonus Fiscali Edilizia 110 e il nostro team di consulenti può essere contattato al seguente numero di telefono: 02.92271777.

La normativa multidisciplinare è molto complessa e si ritiene che solo grazie al contributo specifico di più professionisti, ciascuno per il proprio settore di competenza, sia possibile raggiungere il traguardo finale e non perdere il beneficio dell’agevolazione fiscale.

Confedilizia Martesana mette a disposizione dei propri associati un team di consulenti che possono fornire i seguenti tipi di orientamento:

  • Legale per la contrattualistica: delibere assembleari del condominio, contratto di analisi e di prefattibilità, contratto di appalto, contratto cessione del credito, ecc.;

  • Tecnico per lo studio di fattibilità, APE pre e post, computo metrico, analisi energetica, conformità urbanistica, controllo capitolato d’appalto, analisi termotecnica, asseverazione tecnica, ecc.;

  • Fiscale e commerciale, per il visto di conformità delle fatture e dei documenti contabili, detrazione fiscale, cessione del credito e/o sconto in fattura.


 

Se seguiti da qualificati professionisti, i condomini possono fare a meno del general contractor, il cui compenso di servizio è stato escluso dalle spese agevolabili da parte dell’Agenzia delle Entrate (Direzione Regionale Lombardia, interpello 904-334/2021).

Come noto il “superbonus 110” è un’agevolazione prevista dal DL 19 maggio 2020, n. 34 (Decreto Rilancio) che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. Ulteriori sei mesi di tempo (31 dicembre 2022) per le spese sostenute per lavori condominiali o realizzati sulle parti comuni di edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più  

persone fisiche se, al 30 giugno 2022, è stato realizzato almeno il 60% dell’intervento complessivo.

Tra le novità introdotte, è prevista la possibilità, al posto della fruizione diretta della detrazione, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto praticato  dai fornitori dei beni o servizi (sconto in fattura) o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

Gli interventi agevolabili sono di due tipi: 1) interventi principali o trainanti e 2) interventi aggiuntivi o trainati.

1) Gli interventi principali o trainanti sono:

  • Interventi di isolamento termico sugli involucri 

  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni

  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti

  • Interventi antisismici: la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021


2) Gli interventi aggiuntivi o trainati sono: 

  • Interventi di efficientamento energetico

  • Installazione di impianti solari fotovoltaici 

  • Infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici 

  • Interventi di eliminazione delle barriere architettoniche (16-bis, lettera e) del TUIR) 

Il vantaggio consiste nel fatto che la detrazione è riconosciuta nella misura del 110%, da ripartire tra gli aventi diritto in 5 quote annuali di pari importo e per le spese sostenute nel 2022 in 4 quote annuali di pari importo; in alternativa alla fruizione diretta della detrazione, è possibile optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto praticato dai fornitori dei beni o servizi (sconto in fattura) o per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

​Per esercitare l’opzione, oltre agli adempimenti ordinariamente previsti per ottenere le detrazioni, il contribuente deve acquisire anche:

  • Il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione, rilasciato dagli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali e consulenti del lavoro) e dai CAF 

  • L’asseverazione tecnica relativa agli interventi di efficienza energetica e di riduzione del rischio sismico, che certifichi il rispetto dei requisiti tecnici necessari ai fini delle agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.

 

 

Lo sportello “superbonus 110” e il nostro team di consulenti può essere contattato al seguente numero di telefono: 02.92271777